L’ATTENTATO 28 ANNI FA – Strage di Capaci, è il giorno della memoria.

L’ATTENTATO 28 ANNI FA

Strage di Capaci, è il giorno della memoria: il coronavirus non ferma gli eventi per Falcone e Borsellino

Neanche l’emergenza Coronavirus può fermare la forza della memoria. Oggi, sabato 23 maggio 2020, ricorre il 28° anniversario della Strage di Capaci. Palermo non può e non vuole dimenticare il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta uccisi nell’attentato mafioso di quel 23 maggio 1992 che sconvolse l’Italia.

Una lunga giornata di iniziative per non dimenticare.

La Fondazione Falcone su fb e con un flash mob di artisti, attori e musicisti. I cittadini invitati ad affacciarsi alle 18. Le dirette di Repubblica Palermo e “L’Ora edizione straordinaria”. L’omaggio dell’ambasciata degli Stati Uniti.

In tutta Italia il mondo della scuola parteciperà alle iniziative per la giornata riservata al ricordo dei giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino e di tutti gli agenti delle loro scorte: Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina. #PalermoChiamaItalia è promossa dal Ministero dell’Istruzione insieme alla Fondazione Falcone in collaborazione con la Polizia di Stato, la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e con ‘Quarto Savona Quindici’. Si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Dopo il maxi-processo: il sorriso di Borsellino (al centro) tra Falcone e (a destra) Antonino Caponnetto. 475 imputati, 360 condanne: il maxiprocesso fu il più grande attacco a Cosa Nostra in Italia. E Totò Riina non perdonò. |

Precedente Pudore - Antonia Pozzi Successivo Aforismi, citazioni e frasi di Falcone e Borsellino