Pudore – Antonia Pozzi

 

PUDORE

Se qualcuna delle mie povere parole
ti piace
e tu me lo dici
sia pur solo con gli occhi
io mi spalanco
in un riso beato
ma tremo
come una mamma piccola giovane
che perfino arrossisce
se un passante le dice
che il suo bambino è bello.

Antonia Pozzi (1° febbraio 1933)

Precedente La "Pietà" di Sebastiano del Piombo Successivo L'ATTENTATO 28 ANNI FA - Strage di Capaci, è il giorno della memoria.