Thermopolium della Regio V di Pompei. Interessante ricostruzione grafica della struttura

Thermopolium della Regio V di Pompei. Interessante ricostruzione grafica della struttura fatta da due artisti talentuosi: Pablo Aparicio Resco ed Alberto Foglia. Ecco come poteva apparire prima dell’eruzione.

L’originale

Ricostruzione grafica di Pablo Aparicio Resco

Ricostruzione grafica di Pablo Aparicio Resco
Ricostruzione grafica di Pablo Aparicio Resco
Ricostruzione grafica di Alberto Foglia

Il sito, collocato nello slargo all’incrocio tra il vicolo delle Nozze d’argento e il vicolo dei Balconi.

Paragonabile alle nostre tavole calde il thermopolium offriva una veloce pasto di mezzogiorno con bevande e cibi caldi agli antichi romani indaffarati nelle loro attività lontani da casa. La struttura dell’esercizio commerciale è abbastanza semplice e funzionale, c’è un bancone affacciato sulla strada dove sono state murate delle grandi giare (dolia) in cui si conservavano i cibi da servire, in alcuni casi è presente anche una sala adiacente dove era possibile consumare dei cibi caldi. A Pompei ne sono presenti molti, (ne sono stati trovati ben 89).