J. S. Bach – “Andante”, dal “Concerto per violino e orchestra in la minore BWV 1041”

Si tratta del secondo movimento, “Andante”, dal “Concerto per violino e orchestra in la minore BWV 1041”, pezzo caratterizzato dal dialogo tra il basso ostinato, lento e solenne, e il solista che va a inanellare luminose e virtuosistiche figurazioni.

È Bach a condurci con mano ferma in questo cammino, quasi ci facesse percorrere un sentiero in sintonia con pensieri e ricordi, per curve e anfratti, passaggi difficili e aperture di panorama. Una mano ferma che ci sostiene anche quando la voce acuta del violino ci fa vibrare dentro, lungo un percorso segnato da varietà e insieme continuità.

Ne deriva una fusione di forza e di dolcezza, di severità e di grazia dove la melodia si muove attraverso una molteplicità di accenti che è quella stessa della vita con i suoi misteriosi intrecci, come Bach – nella sua guida sapiente – sa benissimo.
Buon ascolto!

Precedente Antonio Vivaldi - Concerto da camera in Sol minore RV 107 Successivo "Giga"dalla "Suite francese n.5 in Sol maggiore BWV 816" di J. S. Bach