“Giga”dalla “Suite francese n.5 in Sol maggiore BWV 816” di J. S. Bach

“Giga”, precisamente dalla “Suite francese n.5 in Sol maggiore BWV 816”.
Si tratta  di una danza dal ritmo veloce e dalla costruzione in terzine che il multiforme genio di Bach ci offre qui in uno splendido esempio. Sono note che sprigionano un’irrefrenabile energia, un movimento simile a quello di cavalli al galoppo, ma insieme ci regalano una spensieratezza che mi fa pensare ai bambini quando prendono una gioiosa rincorsa o saltano in allegro girotondo senza altri pensieri al mondo. Il tema infatti è vivacissimo, sia nella prima parte del brano che nella seconda dove – come spesso accade in Bach – si dipana al contrario.

Precedente J. S. Bach - "Andante", dal "Concerto per violino e orchestra in la minore BWV 1041" Successivo Siani oggi avrebbe 60 anni. La lettera del fratello: "Caro Giancarlo, mi manchi"