Antonio Vivaldi – Concerto da camera in Sol minore RV 107

Concerto da camera in Sol minore RV 107, nei movimenti Allegro, Largo, Presto, di Antonio Vivaldi (1678-1741), esponente di spicco del tardo barocco veneziano, che all’epoca influenzò molti autori contemporanei ma che, morto povero e poco apprezzato a Vienna, fu dimenticato e negletto per circa due secoli per trovare poi nuova fortuna, a partire dagli anni ’20 del secolo scorso.

Precedente È morto Luciano De Crescenzo, raccontò Napoli con filosofia e ironia Successivo J. S. Bach - "Andante", dal "Concerto per violino e orchestra in la minore BWV 1041"