Robert Schumann, “Arabesque in Do maggiore Op.18” (Maurizio Pollini)

Robert Schumann (1810 – 1856), “Arabesque in Do maggiore Op.18”

“A Song without Words(detail), George Hamilton Barrable, 1880 ”

Famoso pezzo per pianoforte che alterna un ritmo di dolce scorrevolezza a tratti di grande intensità.

Una morbida e delicata melodia, ricca di luminose aperture e toni talora più malinconici, che ricorda il variare di stati d’animo colti nelle loro diverse sfumature, insieme a uno sguardo che riposa pacatamente sulle cose cogliendone suggestioni e risonanze interiori.

Precedente Venezia, Daspo per i turisti maleducati: “espulsioni” per 48 ore Successivo I "Cavalli di San Marco" - Basilica di San Marco a Venezia