Quando il sosia è un’opera d’arte

L’arte ti somiglia: riconoscere il proprio sosia in un quadro al museo

Un modo curioso per relazionarsi con l’arte. Questi visitatori si sono “rivisti” nei dipinti affissi alle pareti. Un po’ per caso, un po’ perché sono andati a caccia del proprio alter ego nel mondo dell’arte e della scultura.

Queste persone hanno incredibilmente trovato il loro sosia in una galleria d’arte. E non hanno resistito alla tentazione di farsi fotografare vicini ai personaggi dei quali potrebbero essere una “reincarnazione”.


Precedente Che cos’era il “diritto di bacio” nell’antica Roma? Successivo "Se" lettera al figlio ~ Poesia di Joseph Rudyard Kipling